Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Maggiori informazioni

Per iscriversi ai corsi è necessario registrarsi gratuitamente al portale ed effettuare il login. 

L’Ufficio Territoriale del Governo ovvero il Prefetto dall’unificazione alla globalizzazione
L’Ufficio Territoriale del Governo ovvero il Prefetto dall’unificazione alla globalizzazione

Specifiche

  • Autore: Giuliana Perrotta
  • Casa editrice: ClioEdu
  • Collana: Pubblica Amministrazione
  • Dati: 2021, 268 pp, brossura
  • Codice ISBN: 979-12-80503-17-6
  • Prezzo: 29.00
  • Abstract: Scarica un estratto del libro

Descrizione

Quale è fil rouge che lega il prefetto introdotto nella repubblica cispadana dalla dominazione napoleonica, e poi esteso a tutta L’Italia unita con il prefetto autoritario del ventennio fascista e con quello sensibile ed attento dello Stato delle autonomie?
Il Prefetto, questa figura contrastata e controversa, ha attraversato tutta la storia politica, sociale ed economica del nostro Paese, dal Risorgimento in poi, riuscendo, malgrado gli innumerevoli cambiamenti politico-amministrativi, e le forti contestazioni di cui è stato oggetto, a mantenere la sua identità di “civil servant” e ad avere un ruolo pregnante per il progresso della Nazione.
L’autrice, nell’illustrare le competenze attuali del prefetto all’interno del sistema delle istituzioni territoriali e periferiche dello Stato, passando attraverso la ricostruzione storica dello sviluppo dell’amministrazione pubblica e del ruolo assegnato allo stesso nelle varie fasi storiche, e attraverso l’approfondimento dei principi fondamentali dell’azione amministrativa, lo colloca tra i soggetti a cui viene assegnato il compito di attivare e applicare quei meccanismi collaborativi indispensabili per il funzionamento del sistema policentrico scaturito dalla riforma del Titolo V della Costituzione.
Così, per una sorta di nemesi storica, l’istituto prefettizio, negletto e osteggiato dai padri costituenti, ha acquisito la piena legittimità costituzionale ad operare nel nostro sistema ordinamentale.

Note sull'autore

Giuliana Perrotta è stata prefetto in sede ad Enna, Lecce e Cagliari. È stata nominata Capo dell’Ispettorato generale dell’amministrazione dell’Interno e Commissario del governo per la gestione del fenomeno delle persone scomparse.
Nel corso della sua lunga carriera pubblica ha svolto innumerevoli incarichi: come commissario nei comuni sciolti anche per infiltrazioni mafiose, per la gestione straordinaria dell’emergenza ambientale nelle regioni Puglia e Calabria, come amministratrice di ospedali ed aziende pubbliche nel campo dei servizi, come consigliera di amministrazione nel settore bancario, universitario, portuale, nella gestione dei beni sequestrati e confiscati alla mafia.
Ha ottenuto vari riconoscimenti, tra cui il premio “Alziator” alla carriera a Cagliari e l’onorificenza di Grande Ufficiale al merito della Repubblica.
È docente presso Unitelma Sapienza, una delle prime Università telematiche riconosciute dal MIUR, l’unica ad essere collegata con il prestigioso e storico Ateneo romano.
Collabora con riviste on line e associazioni no-profit.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2015-2022 - CLIOedu è un prodotto di Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati